Negli ultimi anni il motore di ricerca inizia a privilegiare la qualità dei link a discapito della quantità, un tempo sufficiente per migliorare il posizionamento di un sito web e non solo. Per questo motivo, in ambito di backlink, è necessario che il tuo sito venga richiamato da portali autorevoli.

Link building

In ottica di User Experience, sappiamo che i link sono molto utili agli utenti per migliorare la loro esperienza di navigazione e trovare tutto quello che stanno cercando sul web.

LEGGI ANCHE: Digital marketing: i trend principali per il 2019.

Per Google, ovviamente, l’obiettivo fondamentale è fornire i migliori risultati di ricerca agli utenti e, tra la miriade di fattori che contribuiscono al posizionamento ottimale di un sito web, i link sono tra i primi 3 più importanti. A differenza di un tempo, però, non è più sufficiente puntare sulla quantità di link esterni ma sulla loro rilevanza.

Requisiti

Più in particolare, per definire un link altamente qualitativo è necessario il rispetto di questi tre requisiti:

  1. PageRank
  2. Autorevolezza del dominio
  3. Rilevanza del contenuto

Il PageRank si riferisce all’autorità della pagina che si collega ad un sito web. Un sito web citato da una pagina autorevole avrà, per forza di cose, un impatto positivo sul suo posizionamento. L’autorevolezza della pagina è un fattore di secondo piano se dovesse manca l’autorevolezza del dominio. Infatti, fattore di ranking ancora più importante è la rilevanza del sito web che si collega ad un altro. Per ultimo, ma non per importanza, è la rilevanza del contenuto.

Per assicurare una valida esperienza di navigazione, infatti, l’oggetto del sito web che si collega ad un altro deve essere correlato all’oggetto del sito web linkato. Qualsiasi sia l’autorevolezza della pagina o del dominio, sarà ininfluente se venisse a mancare una correlazione tra gli argomenti trattati dai due portali.